Botticelli

botticelli

Dalle acque dell’isola di Cipro, su una conchiglia in balia delle onde la dea Venere si mostra in tutto il suo splendore, accompagnata dal soffio di Zefiro, dio del vento, ed accolta da Ora che le porge un rosso mantello pieno di fiori.

Divenuta ormai simbolo della bellezza femminile, la Venere dipinta da Botticelli dovrebbe rappresentare la nobildonna fiorentina Simonetta vespucci, amata da Giuliano de Medici ed esaltata da scrittori e artisti della città per la sua bellezza senza eguali.

La nudità della dea rappresenta la purezza, la semplicità, la nobiltà d’animo, insomma una bellezza più interiore che esteriore come cantata dai principi della filosofia neoplatonica, a rappresentare le più nobili virtù dell’animo umano.

Il famoso dipinto è stato realizzato dal celebre pittore toscano Sandro Botticelli tra il 1484 e il 1486 ed è ad oggi visibile presso la galleria degli Uffizi di Firenze.

Inondata dalla bellezza di questa opera senza eguali, la stanza prende il nome dal suo artista Botticelli nato a Firenze nel 1445 ed uno maggiori esponenti dell’arte italian del Rinascimento, pittore della corte dei Medici. La camera Botticelli, così come tutte le sette stanze del B&B Bruna, è dotata di ogni confort:

  • Ampio Bagno Privato
  • WiFi
  • Frigorifero
  • Cassaforte
  • Aria Condizionata
  • Colazione
  • Sono ammessi animali di piccola taglia
  • Prezzo € 90,00 per notte, esclusa Tassa di Soggiorno € 2,50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *